Poesia News – notizie flash su poesie e concorsi

Archive for the ‘Poeti famosi’ Category

La letteratura poetica comprende molte opere, sia di autori italiani che stranieri. Si tratta di un vero e proprio patrimonio letterario e culturale da salvaguardare.
Il numero di autori e di poesie è talmente vasto da non poter essere trattato in maniera esaustiva nè all’interno dei programmi scolastici, nè in altri ambiti. Internet ci viene certamente in aiuto, permettendoci di cercare e trovare più o meno tutto ciò che vogliamo, ma nonostante ciò la ricerca può essere difficoltosa.

Le informazioni che troviamo navigando nel mare del web, spesso sono incomplete o frammentarie. La poesia può essere semplicemente mostrata, oppure analizzata e approfondita solo in minima parte. Altre volte vorremmo avere più informazioni anche sull’autore, oppure saperne di più sulla corrente letteraria che ha ispirato quella poesia.
Risulta quindi necessario, il più delle volte, effettuare ricerche multiple per estrapolare in più siti e tempi le informazioni che ci interessano, per poi metterle insieme.

Tutto questo può essere un lungo e difficile lavoro. Per rendere tutto più semplice e immediato e al fine di raggruppare il maggior numero possibile di informazioni su poeti, poesie e tutto ciò che è connesso, c’è un nuovo strumento: la biblioteca della poesia.

Il progetto, in costante evoluzione, è portato avanti dall’Isola della poesia. Si tratta di una sezione specifica che contiene un database pubblico liberamente consultabile da chiunque voglia approfondire la conoscenza dell’arte poetica.

Si possono anche effettuare ricerche per autore e successivamente sarà possibile filtrare le poesie anche in base ad altri criteri.

Il progetto è raggiungibile cliccando su questo link:

Biblioteca della poesia – Poesie famose

Chiunque volesse contribuire al progetto, può inserire un banner per pubblicizzare la biblioteca, seguendo le istruzioni riportate in questa pagina: banner isola della poesia.

Ho sceso dandoti il braccio, almeno un milione di scale, è una bellissima poesia di Eugenio Montale.

L’opera è stata scritta per la moglie deceduta ed è un bellissimo mix di romanticismo, nostalgia e riflessioni. Montale ha descritto benissimo ciò che lo legava alla consorte e la poesia è anche un’ottima riflessione sulle difficoltà della vita.

Poesie come questa andrebbero lette e rilette molte volte, non solo nelle scuole.

Qui sotto, trovate un video sulla poesia, realizzato da Luca Baccari:

L’isola della poesia contiene una sezione appositamente creata per aiutare tutti coloro che vogliono capire come scrivere poesie e migliorare il proprio talento.

All’interno trovate consigli su metrica, rime, figure retoriche e molto altro ancora.

Link alla sezione: Guide e consigli per scrivere poesie

Segnaliamo inoltre, altre due importanti sezioni:

Invitiamo tutti i nostri lettori a visionare questa bellissima intervista a Giuseppe Ungaretti…sì, proprio il VERO Ungaretti! Guardatela perchè è davvero interessante e in poche parole racchiude spunti di riflessione sulla poesia, sulla sua poetica e su molto altro ancora.

Che ne pensate?

A Gesù bambino – Di Umberto Saba

La notte è scesa
e brilla la cometa
che ha segnato il cammino.
Sono davanti a Te, Santo Bambino!

Tu, Re dell’universo,
ci hai insegnato
che tutte le creature sono uguali,
che le distingue solo la bontà,
tesoro immenso,
dato al povero e al ricco.

Gesù, fa’ ch’io sia buono,
che in cuore non abbia che dolcezza.

Fa’ che il tuo dono
s’accresca in me ogni giorno
e intorno lo diffonda,
nel Tuo nome.

Il presepe – di Salvatore Quasimodo

Natale. Guardo il presepe scolpito
dove sono i pastori appena giunti
alla povera stalla di Betlemme.
Anche i Re Magi nelle lunghe vesti
salutano il potente Re del mondo.

Pace nella finzione e nel silenzio
delle figure in legno ed ecco i vecchi
del villaggio e la stalla che risplende
e l’asinello di colore azzurro.

Queste due poesie sono belle soprattutto per la loro semplicità. Ricordiamo che chiunque può proporre la pubblicazione di una poesia sul Natale attraverso il nostro sito , entro il 15 Dicembre.

UGO FOSCOLO – ALLA SERA

Forse perché della fatal quiete
Tu sei l’imago a me sì cara vieni
O sera! E quando ti corteggian liete
Le nubi estive e i zeffiri sereni,

E quando dal nevoso aere inquïete
Tenebre e lunghe all’universo meni
Sempre scendi invocata, e le secrete
Vie del mio cor soavemente tieni.

Vagar mi fai co’ miei pensier su l’orme
che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
questo reo tempo, e van con lui le torme

Delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme
Quello spirto guerrier ch’entro mi rugge.

Per maggiori informazioni su questa poesia e sui contenuti, potete consultare la nostra pagina di approfondimento qui:

Ugo Foscolo – spiegazione poesia “Alla sera”


Invito tutti ad ascoltare questa bellissima poesia di D’annunzio, guardando questo video. Le  poesie sono belle anche da ascoltare, oltre che da leggere!

Colgo l’occasione per augurare buon anno a tutti!

La pioggia nel pineto


Link


Poesie famose



Questo blog contiene semplici e brevi segnalazioni sul mondo della poesia. Non è una testata giornalistica ma un blog di carattere amatoriale, senza scopo di lucro e portato avanti solo per passione. Tutti i banner e le segnalazioni sono inseriti senza alcun ritorno economico e in totale autonomia.