L’infinito di Leopardi – una poesia oltre il tempo e lo spazio

Oggi parliamo di un capolavoro di cui ricorre il duecentesimo anniversario.
Un’opera che conosciamo praticamente tutti, chi più e chi meno.

L’infinito è il canto più famoso tra quelli di Leopardi, ma molte persone, pur apprezzandone la particolarità e lo stile, non comprendono a fondo la portata e l’intensità di questa famosa poesia.

L’opera trascina il lettore oltre il tempo e lo spazio, in tutti i sensi. Lo fa per i temi trattati, per il modo in cui accompagna il lettore nel viaggio mentale e quasi metafisico del poeta, per la struttura stilistica particolare e per molte altre ragioni.

Per dare a tutti coloro che fossero curiosi o desiderosi di approfondire l’opera di Leopardi, ecco un video di approfondimento.

Buona visione a tutti.

Un piccolo consiglio: leggetela più volte, ne vale davvero la pena. Ad ogni lettura, infatti, è possibile associare o approfondire almeno un aspetto diverso, non considerato in precedenza.

Leopardi è stato un grande genio e questo capolavoro lo dimostra in maniera inequivocabile, perché dopo ben duecento anni, riesce ancora a stupire e a farci viaggiare e affascinare.

Annunci

Rallentare per ritrovare noi stessi

Immaginate di dover scrivere un tema e di dover dare una definizione alla società odierna con poche semplici parole.
Quale usereste?

La prima che mi viene in mente è frettolosa.

Poi si potrebbero usare questi altri termini: veloce, caotica, multitasking.

Tante persone vivono continuamente di corsa, o per impegni di lavoro e di famiglia. La cosa peggiore è che sono talmente abituate a correre che iniziano a farlo anche nei rapporti personali e nei momenti liberi.
Stando così le cose, è necessario, quando possibile, trovare il modo di rallentare per riscoprire le cose semplici e migliorare la propria salute fisica e psichica.

Il seguente video tratta proprio questo argomento, con l’aggiunta di due belle poesie:

Rallentare per ritrovarsi: una cosa a volte difficile ma necessaria

Uscire dalla corsa perenne è possibile. Non è fattibile in alcuni momenti lavorativi ed è difficile attuare la cosa con i tanti impegni di famiglia, ma qualcosa è sempre possibile fare, anche per poco tempo.

E il risultato ottenuto sarà sicuramente un miglioramento dei rapporti di amicizia e sentimentali, oltre che con i propri cari.

Buona visione!

Link diretto al video: Rallentare per ritrovare noi stessi

La foglia – poesia di Umberto Saba

“La foglia” è una poesia d’amore scritta dal poeta Umberto Saba. L’opera, molto struggente, descrive perfettamente le emozioni e la sofferenza provata dal poeta.

Potete leggere la poesia, insieme all’approfondimento, guardando questo video:

Poesia d’amore di Umberto Saba – La foglia

Qui invece trovate un link alla pagina web con il testo e una spiegazione della poesia:

La foglia – poesia di Umberto Saba

Buona visione e buona lettura!

Walt Whitman – Se tardi a trovarmi

Le poesie d’amore sono da sempre molto gettonate.
Sono poche però quelle che ci rimangono sempre impresse dentro e ci lasciano emozioni difficilmente descrivibili a parole.

La differenza tra una bella poesia d’amore e una grande poesia d’amore sta proprio nelle emozioni che suscitano e nella durata delle stesse.

Un esempio di ottima poesia a tema sentimentale è questa poesia di Walt Whitman, davvero bella.

Una poesie d’amore davvero toccante e ben scritta.

La particolarità di questa poesia è che non c’è nessuna descrizione di ricordi, baci, carezze o incontri amorosi. L’autore non descrive affatto come è fatta la persona che ama, né ci fornisce una sua descrizione o un racconto di un loro incontro.

No, l’autore pone l’attenzione sul legame che va oltre la distanza e l’impossibilità di vedersi o toccarsi. I versi sembrano quasi una rassicurazione verso la persona amata, come per dirle di non preoccuparsi, perchè al di là di tutto, lui è sempre vicino, anche se non riesce a trovarlo

Poesie come questa ci dimostrano che non servono gli “effetti speciali” per stupire e trascinare il lettore. Così come è possibile emozionare senza fornire alcun dettaglio sulla storia d’amore o sulla persona che si ama. E i versi, splendidamente scritti, parlano da soli.

Vi ricordiamo, infine, che per vedere altre videopoesie potete visitare il canale Youtube e magari iscrivervi. Cliccate sull’icona qui sotto per entrare nel canale.

Isola della poesia channel
Il canale Youtube dell’isola della poesia

La poesia più bella mai scritta

Qual è la poesia più bella mai scritta? Chiaramente, non è possibile dare una risposta univoca, precisa, netta. Ci sono troppi fattori ed elementi da considerare, tra cui: il tipo di poesia, il genere, la metrica, il tema trattato, la corrente letteraria..Senza contare poi il fattore soggettivo e i gusti personali.

In ogni caso, chiunque ami la poesia, ha sicuramente un’opera che, in maniera del tutto soggettiva, rappresenta la migliore e più toccante, a cui è più legato. A questo proposito, vi segnaliamo questa iniziativa:

Qual è la vostra poesia preferita? Questo video poetico invita tutti a indicare una poesia.

Attraverso i commenti al video su Youtube, è possibile esprimere la propria preferenza, rispettando le regole indicate nella descrizione del video stesso.

Viaggio nello spazio – Return to space

Dopo il video con la bellissima poesia di Floriana Porta, ecco qui il seguito del filmato, firmato sempre dall’Isola della poesia.

“Return to space” inizia dove finiva il precedente, ma questa volta il video è in HD e contiene molti più spunti di riflessione, oltre a effetti grafici migliorati. Inoltre, il comparto musicale è realizzato integrando la bellissima composizione di un artista di talento: Fabio Barzagli, in arte FBY.

La traccia audio si chiama proprio “Return to space”. Chi vuole partecipare, può aggiungere un commento direttamente sulla pagina Youtube del filmato, spiegando qual è l’interpretazione che dà alla storia contenuta nel filmato.

Buona Visione!